Nessun allarme per la meningite.

La Regione, con un comunicato ufficiale emanato nei giorni scorsi, invita ad aderire alle campagne di vaccinazione rivolte a bambini e adolescenti, secondo i calendari vaccinali ordinari. Non c’è alcun allarme quindi né in Italia né tantomeno in Emilia-Romagna, pertanto è bene evitare vaccinazioni indifferenziate last minute. In alcune aree della Toscana si registrano già dal 2015 casi in aumento da meningococco C, ecco perché la Regione Toscana sta offrendo la vaccinazione a larghe fasce della popolazione. Ma nel nostro territorio non c’è alcun dato che non sia in linea col passato.

La misura più efficace, pertanto, per contrastarne la diffusione della malattia resta la prevenzione attraverso la vaccinazione, ma rispettando i tempi, il calendario vaccinale e le indicazioni sui soggetti e sulle fasce di età da vaccinare: bambini dai 13 ai 15 mesi di età, adolescenti di 13/14 anni, adulti ed anziani solo se ci sono fattori di rischio.

A questo LINK trovate il comunicato ufficiale della Regione-Emilia-Romagna.