🔴 Una manovra da 12,5 miliardi che non lascia indietro nessuno, che dà speranza e concretezza a partire dalle nuove generazioni alle famiglie, dalle imprese ad ogni singolo emiliano-romagnolo. Questo è il bilancio della Regione Emilia-Romagna che abbiamo approvato e che guarda al futuro e alla ripartenza post-covid.

Ho voluto ribadire l’importanza di mettere al centro l’infanzia e l’adolescenza attraverso un ordine del giorno collegato al #bilancio e che pone l’attenzione proprio sui nostri giovani. Cosa ne pensate della mia riflessione? 👇

Il 2020 ci ha messo di fronte ad un lockdown anche emotivo e relazionale che senza dubbio ha avuto e avrà effetti sui minori, ai quali dobbiamo invece garantire investimenti, prospettive e politiche integrate proprie del dna dell’Emilia-Romagna. Ogni bambino al mondo dovrebbe avere opportunità e non essere intrappolato nelle maglie della povertà anche educativa. Senza la cura dei diritti di coloro che ne hanno meno, senza il rafforzamento delle politiche dedicate alle fragilità, al #welfare, non penso possa esserci un domani. Noi invece su quel domani vogliamo continuare ad investire. Per questo attraverso la presentazione di un odg come prima firmataria ho chiesto l’impegno:

a monitorare i nuovi bisogni dei #bambini e degli #adolescenti, anche attraverso l’Osservatorio Infanzia e adolescenza previsto dalla LR 14/2008, per consentire l’avvio di una stagione partecipativa che ridefinisca il nuovo Piano Sociale e Sanitario Regionale e il secondo Piano Regionale per l’Adolescenza.

a consolidare la prospettiva culturale, finanziaria e politica di investimento dedicata a servizi, progetti ed attività inclusive rivolte ai giovani, sia attraverso le risorse regionali, sia ricercando il miglior impiego del Fondo Sociale Europeo, nonché promuovendo attivamente sui tavoli nazionali la possibilità di indirizzare in tal senso le risorse del Next Generation UE;

a organizzare per il prossimo anniversario della Giornata mondiale sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza del 20 novembre un evento significativo per favorire il confronto e rilanciare le tematiche dei diritti e dei doveri, delle opportunità e del contrasto alle diseguaglianze per i più piccoli per rispondere ai nuovi bisogni.