L’ordinanza del 13 novembre del Ministro della Salute ha inserito l’Emilia-Romagna tra le regioni con scenario di rischio elevato (zona arancione), a partire dal 15 novembre.

L’ordinanza n. 216 del 12 novembre del presidente della Giunta regionale (183.68 KB) ha introdotto ulteriori misure restrittive, soprattutto per evitare assembramenti, valide per l’intero territorio regionale dal 14 novembre al 3 dicembre.

Il DPCM del 3 novembre 2020in vigore fino a giovedì 3 dicembre 2020, stabilisce tre tipologie di intervento: ci sono MISURE NAZIONALI RESTRITTIVE valide su tutto il territorio italiano (‘zona gialla’, nella quale è necessario contrastare la diffusione del virus), a cui si aggiungono ULTERIORI MISURE anti-Covid valide a livello REGIONALE a seconda che la regione rientri in uno scenario di ELEVATA GRAVITÀ (la cosiddetta “zona arancione”) o di MASSIMA GRAVITÀ (la cosiddetta “zona rossa“).

Le regioni in cui si applicano le ulteriori misure previste nelle zone arancioni e rosse sono individuate con ordinanza del Ministro della Salute, sentiti i Presidenti delle Regioni interessate, sulla base del monitoraggio dei dati epidemiologici e dei dati elaborati dalla cabina di regia, sentito il Comitato tecnico scientifico.

TUTTE LE FAQ https://www.regione.emilia-romagna.it/coronavirus/domande-frequenti