Maltempo. Il PD chiede lo stato di calamità naturale per gli agricoltori colpiti dalla grandinata

Francesca Marchetti (prima firmataria), insieme ai colleghi del PD Roberto Poli, Mirco Bagnari, Gianni Bessi, Luciana Serri hanno presentato una Interrogazione alla Giunta

Nella serata di domenica una vasta e intensa grandinata ha colpito le zone del Bolognese, della Romagna, il Modenese e il Ferrarese, causando ingenti danni agli alberi da frutto già in fiore, ai cereali e agli ortaggi. In molti casi è risultato vanificato il lavoro di un intero anno e compromessa la produzione delle colture estive. Insieme ai colleghi consiglieri Roberto Poli, Mirco Bagnari, Gianni Bessi e Luciana Serri, ho presentato come prima firmataria un’interrogazione alla giunta regionale per sapere: “quali procedure abbia avviato per il sostegno agli agricoltori colpiti; quale sia la percentuale di agricoltori assicurati in regione e se il sistema assicurativo sia in grado di rifondere interamente i danni causati”.

Intendiamo inoltre sapere: “se ci siano le condizioni per la richiesta dello stato di calamità e, in caso affermativo, se intenda richiederlo”, dopo che alcune associazioni di rappresentanza degli agricoltori ne hanno preannunciato a mezzo stampa la richiesta di riconoscimento.

Si tratta di un evento le cui nefaste conseguenze si assommano a quelle legate alla siccità che ha contraddistinto l’inverno appena trascorso e che dunque assesta un ulteriore colpo ad un settore già provato, con ripercussioni sia sul reddito agricolo che sui prezzi al consumo che dovranno sostenere le famiglie. Alla Regione compete il compito di delimitazione delle aree colpite, al fine di ottenere a beneficio delle aziende agricole il trattamento di integrazione salariale e gli sgravi di tipo fiscale, mentre la rifusione dei danni spetta alle compagnie assicuratrici.

Siamo vicini a tutti gli operatori del settore colpiti dalla grandinata. Questa eccezionale ondata di maltempo ha colpito un’area vasta, mettendo in ginocchio il mondo agricolo. Ci sono agricoltori stremati, in un momento già difficile per il settore.

Leggi l’interrogazione

 

Clicca qui per leggere la risposta dell’Assessore